Strumenti di accessibilità

Data di inizio pubblicazione

-
28.09.2023

Pensionamento. Scadenze e requisiti

Dal 19 settembre al 23 ottobre 2023 è possibile presentare l’istanza per il pensionamento a partire dal primo settembre del 2024, attraverso POLIS, al quale si accede con CIE, CNS o SPID.

Le domande saranno di 5 tipologie, di cui la prima sarà per le istanze ordinarie:

  • domanda di cessazione con riconoscimento dei requisiti maturati entro il 31 dicembre 2024 (41 anni e 10 mesi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini).
  • domanda di cessazione dal servizio in assenza delle condizioni per la maturazione del diritto a pensione;
  • domanda di cessazione dal servizio del personale già trattenuto in servizio negli anni precedenti

Le istanze straordinarie saranno:

  • quota 100, maturata entro il 31 dicembre 2021;
  • quota 102, maturata entro il 31 dicembre 2022;
  • quota 103, da maturare entro il 31 dicembre 2023;
  • opzione donna con requisiti al 31/12/2021 – OVVERO domanda di cessazione con riconoscimento dei requisiti maturati entro il 31 dicembre 2022.

Pensione anticipata

I requisiti da maturare entro il 31 dicembre 2024: 41 anni e 10 mesi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini.

Quota 100, 102 e 103

Anzianità contributiva al 31 dicembre 2021: 38 anni di contributi

Età: 62 anni al 31/12/2021, 63 anni al 31/12/2022, 64 anni al 31/12/2023, 65 anni al 31/12/2024.

Opzione donna

Requisiti contributivi: Anzianità contributiva di 35 anni maturata al 31 dicembre 2021

Requisiti anagrafici: 58 anni maturati al 31 dicembre 2021)

APE sociale, pensione anticipata per i lavoratori precoci

Coloro che sono interessati all’accesso all’APE sociale o alla pensione anticipata per i lavoratori precoci, potranno, una volta ottenuto il riconoscimento dall’INPS, presentare la domanda di cessazione dal servizio in formato analogico o digitale entro il 31 agosto 2024.

66 anni e 7 mesi al 31 dicembre 2024 con 30 anni di contributi al 31 agosto 2024.

Pensione di vecchiaia

D’ufficio: 67 anni al 31 agosto 2024

A domanda: 67 anni al 31 dicembre 2024

Con almeno 20 anni di contributi. Se non sono stati raggiunti si può chiedere il trattenimento in servizio, fino al raggiungimento minimo contributivo, con un’età massima di 70 anni.

 

Gilda tv